ITALIEN LVC Histoires de femmes extraordinaires

Voici le projet d'écriture en langue étrangère réalisé par les élèves de l'option Italien LVC : Histoires de femmes extraordinaires


Marjane Satrapi



C’era un volta in Iran…

Marjane Satrapi fu una giovane donna che godette appieno la sua vita fino alla rivoluzione islamica. La vita quotidiana degli iraniani cambiò, ma soprattutto delle iraniane. Infatti, trattandosi di un regime conservatore, le donne erano costrette a indossare il velo, vestirsi correttamente e sottomettersi alle leggi islamiche. Tuttavia, provenne da una famiglia aristocratica e fu una ribelle. I suoi genitori decisero quindi di mandarla in un liceo francese a Vienna per non avere rappresaglie e affinché potesse vivere la sua vita al massimo senza indossare il velo. Poi venne in Francia per studiare e decise di fare un fumetto e poi un film intitolato "Persepolis" che racconta la sua vita d'infanzia in Iran e tutto ciò che visse mentre viveva e fuggiva da questo regime politico. Il suo film fu censurato in Iran perché violò le leggi islamiche e mostrò una vita occidentalizzata

DIALLO Aissatou



Rosa Louise Mccauley Parks


C’era una volta in America…

Questa è la storia di una donna di nome Rosa Louise Mccauley Parks conosciuta con il nome di Rosa Parks, era una donna bella e intelligente che si fece conoscere nel dicembre 1955 rifiutandosi de cedere il posto a un passeggere bianco sull’autobus guidato da un uomo di nome James Blake. Fin dalla tenera età, ha ricevuto una buona educazione dalla madre nonostante gli ostacoli all'educazione dei neri. La sua giovinezza le fa subito soffrire gli affronti del razzismo che le lasciano una cattiva impressione.

Era una donna combattente che lavorò duramente per raggiungere il suo obiettivo: la lotta contro la segregazione razziale negli Stati Uniti.

All’inizio della sua carriera decide di lottare contro i sistemi ingiusti e diventa poi l’icona della destra civile americana ; trascorrerà la sua vita combattendo per l'eguaglianza razziale prima di morire nel 2005.

Oggi la sua storia segna il mondo come difensore dei diritti umani e una delle donne ribelli che hanno cambiato la storia del mondo.

GBONKE BLEH Stéphanie



Olympes De Gouges


Olympes De Gouges è considerata una delle prime femministe francesi. È nota per aver redatto la prima versione della dichiarazione dei diritti della donne e dei cittadini(1791),in cui scrisse notoriamente:"Se la donna ha il diritto di salire sul patibolo, deve anche avere quello di salire in tribuna" e fu ghigliottinata per le sue idee politiche. Ha lasciato molti scritti a favore dei diritti civili e politici delle donne e dell'abolizione della schiavitù.

QIAN Franck


Concepción Arenal Ponte


C’era una volta in Spagna…

C'era una volta in una lontana società del diciottesimo secolo, una ragazza che viveva sotto l'autorità del suo paese. Suo padre era un militare che a causa dei suoi pensieri liberali è stato condannato a morte dallo Stato. La ragazza rimasta orfana di padre all'età di nove anni, rimane con la madre e le sue 2 sorelle, una delle quali muore anni dopo. La ragazza diventa adolescente e riceve una formazione religiosa cattolica come qualsiasi adolescente del suo tempo. Grazie a suo zio è riuscito a trasferirsi a Madrid ed è entrato in un college per "signorine". L'adolescente ha terminato gli studi di base che ogni giovane donna avrebbe dovuto fare ma non le bastava, aveva dichiarato di voler fare l'avvocato. A ventun anni, per diventare uditore presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Centrale di Madrid, ha dovuto travestirsi da uomo, tagliarsi i capelli e indossare una redingote, mantello e cilindro. Dopo aver scoperto la sua vera identità, il rettore è intervenuto. Dopo un esame soddisfacente, le è stato permesso di frequentare le lezioni, cosa impossibile ai suoi tempi poiché era una donna. Da adulta, ha incontrato l'uomo della sua vita nella stessa università, che si è innamorata di lei per il suo forte carattere femminista e l'ha sostenuta per raggiungere i suoi obiettivi in ​​un mondo impossibile. Dopo aver avuto due figli, suo marito morì malato e lei dedicò tutta la sua vita al lavoro sociale e fondò un'organizzazione del gruppo femminile delle Conferenze di San Vincenzo de 'Paoli a Potes. Da quel momento in poi, ha iniziato un'intensa attività guidata dalla sua preoccupazione sociale e umanitaria.

Chi è lei?

Lei è Concepción Arenal Ponte era un'esperta di diritto, pensatrice, giornalista, poeta e autrice drammatico spagnolo incorniciata nel realismo letterario e un pioniere del femminismo spagnolo. Un simbolo femminista del XVIII secolo che ha dato speranza a molte donne.


BENBACER FATIMI Inass



Grace Decca



C’era una volta in Camerun….

C’era una volta, in un paese molto soleggiato situato in Africa piu precisamente in Camerun, viveva un’affascinante donna di nome Grace Decca. Era cosi bella che sembrava una principessa dei boschi, era coraggiosa, intelligente, coraggiosa e molto gentile come la sua bellezza.

Anche lei andava a scuola come te. Si è impegnata cosi completamente che è diventata un dottore, ci credi ? Ha incontrato il suo principe azzurro che si chiama James Decca che è un pilota e viaggia troppo a causa del suo lavoro e non puo’ beneficiare abbastanza della sua famiglia.

Ha svolto molte ricerche sul cancro al seno, che colpisce le donne nella società odierna. Lei e suo marito hanno fondato un’associazione per aiutare queste donne sofferenti, cosi hanno creato un fondo per raccogliere piu soldi possibili per continuare a finanziare la ricerca. Di conseguenza, la principessa Grace è riuscita a trovare un vaccino con l’aiuto di suo marito, il principe James e della sua squadra. Quindi il vaccino verrà iniettato a tutte le donne che soffrono di cancro al seno e per ridurre il dolore ed evitare la chemio (il trattamento che un malato di cancro fa e questo trattamento fa saltare i capelli della paziente). Ha vinto un premio Nobel per il suo lavoro di talento. Ma ahimè, la coraggiosa principessa è diventata un’ angioletta.

Questa coraggiosa principessa deve essere la tua ispirazione affinché tu possa diventare forte e intelligente come lei. Credi in te stesso.

ZINCHEM Alia



Asmaa Boujibar


C’era una volta in Marocco…

A soli 29 anni, la marocchina Asmaa Boujibar è stata appena ammessa al prestigioso centro della NASA. La giovane donna è stata selezionata tra centinaia di candidati per continuare la sua ricerca sulla differenziazione dei pianeti. Da adolescente, ha esitato a lungo prima di scegliere la voce scientifica. Dopo aver conseguito il diploma di maturità scientifica presso il liceo Lyautey di Casablanca in Marocco, Asmaa Boujibar ha seguito un corso di specializzazione prestigioso in Francia. Al momento firmerà un contratto post-dottorato di due anni con la NASA, Asmaa Boujibar continuerà la sua ricerca nello stesso campo di studio che consiste nel "ripercorrere la storia del sistema solare e capire come si formano i pianeti".

GUERZOU HAJJI Yasmin


Maria Skłodowska-Curie


C’era una volta in Polonia…

In una giornata di sole, in uno dei paesi europei, la Polonia, è nata una persona speciale, era Maria Skłodowska-Curie. Era bella come una principessa dei sette mari e montagne lontane, ma nonostante la sua bellezza, era una donna coraggiosa e saggia.

Andare a scuola? Certo! Ha anche fatto strada e con il tempo è persino diventata un'insegnante, ci credi? Incontro’ anche il suo principe, suo marito Pierre Curie, che era francese e decise di ottenere anche lei la cittadinanza francese.

Ha lavorato sulla radioattività (ha coniato il nome lei stessa). La ricercatrice ha avanzato l'ipotesi audace che fosse apparso un nuovo elemento radioattivo sconosciuto. Hanno anche trovato un nuovo metallo e se l'esistenza di questo metallo è stata confermata, hanno suggerito il nome "polonium" dal nome della patria di uno di loro, la nostra principessa polacca Maria Skłodowska-Curie. Era una grande impresa in quei giorni in cui le donne non erano ancora considerate importanti quanto gli uomini e la nostra principessa stava dimostrando il potere magico che è in tutti noi! È stata la prima donna a vincere il Premio Nobel, cosa che ha suscitato grande orgoglio tra le altre principesse! Purtroppo un giorno dovette lasciare il mondo delle principesse e divenne un angelo.

Possiamo essere orgogliosi di avere queste donne e ogni bambina diventa una tale donna, ognuna di noi ha un grande potere che deve essere scoperto da sola. Lo scoprirai anche tu.

SLOMKA Julia

Marie Curie (Varsavia, 7 novembre 1867 – Passy, 4 luglio 1934), è stata una chimica e fisica polacca naturalizzata francese. Nel 1903 fu insignita del premio Nobel per la fisica (assieme al marito Pierre Curie e ad Antoine Henri Becquerel) per i loro studi sulle radiazioni e, nel 1911, del premio Nobel per la chimica per la sua scoperta del radio e del polonio. Marie Curie, unica donna tra i quattro vincitori di due Nobel, è la sola ad aver vinto il Premio in due distinti campi scientifici. Più tardi le venne assegnata la cattedra di fisica generale, diventando la prima donna ad insegnare alla Sorbona.

SHI Yumo



Deng Yaping


C’era una volta in Cina…

Una bambina nata in Cina si chiamava Deng Yaping.

Ha iniziato a giocare a ping pong con suo padre quando aveva cinque anni. All'inizio, sul tavolo da ping-pong, potevi vedere solo una parte della sua testa. Poi suo padre ha trovato delle assi di legno per metterle sotto i suoi piedi.

Quando aveva nove anni, voleva unirsi a una squadra provinciale di ping-pong, ma è stata respinta. Perché era alta solo 150 cm e aveva mani e piedi corti. Con riluttanza, è entrata in una squadra municipale di ping-pong. Ma fa affidamento sulla pratica diligente e sull'apprendimento di varie tattiche.

All'età di dieci anni aveva vinto i campionati a squadre e singoli nella competizione nazionale di ping-pong.

Dopo anni di pratica e allenamento,riuscì a unirsi nella squadra nazionale all’età di quindici anni.

Si allenava quattro ore in più rispetto al resto della squadra ogni giorno, riceveva oltre 1.000 palline da ping-pong ogni giorno e giocava contro due persone per due ore senza riposo.

A sedici anni ha vinto il primo campionato del mondo: il campionato di doppio femminile.

Nella sua vita ha vinto 14 titoli mondiali. È stata classificata prima nel mondo del tennis da tavolo per 8 anni consecutivi ed è la prima atleta femminile più longeva al mondo. È diventata l'unica atleta a vincere la medaglia d'oro olimpica nel tennis da tavolo e aveva vinto 4 medaglie d'oro olimpiche.

REN Yantong


Wu Zetian


C’era una volta in Cina…


Nella storia della Cina , solo una donna è salita al trono imperiale: Wu Zetian . Wu Zetian è nata in una famiglia di commercianti, lei preferiva leggere e imparare la politica. Da adolescente è diventata una consorte imperiale. Ma quando l’imperatore si è ammalato, lei ha iniziato una relazione con Li Zhimi, il nuovo imperatore . Quindi lei è diventata ancora una volta moglie dell’imperatore. Dopo la morte di Li Zhiming, lei è diventata l'imperatrice. Ha provocato una serie di guerre e ha conquistato nuovi territori più a ovest . Zetian aveva due figli, ma nessuno di due è riuscito a eseguire i desideri di Zetian. Quindi , Zetian ha ripreso il potere e nel frattempo si è ha dichiara anche la fondatrice della dinastia Zhou. Zetian si è ammalata nei primi anni del secolo 8 ed è morta il 16 dicembre 705.

XU Mengyao


Hua Mulan


C’era una volta in Cina…

Hua Mulan è un personaggio femminile leggendario che ha servito come suo padre

nell'esercito descritto nella canzone popolare "Mulan Ci" delle dinastie del Nord. Secondo la poesia, Mulan si travestì da uomo e si arruolò nell'esercito al posto del padre reclutato. Dopo aver prestato servizio, rifiutò di essere nominata e chiese di tornare a casa e riunirsi. Fu solo quando Mulan fu vestita di nuovo a casa che i suoi compagni scoprirono la sua identità femminile.

Si dice che dopo che le tribù nomadi e gli Unni hanno continuato ad attaccare, l'imperatore ha richiamato tutti i cinesi iscritti nella lista di riserva, compreso il famoso leader, il padre di Hua Mulan, Huahu. Nonostante la sua età avanzata e la cattiva salute fisica, Hua Hu ha deciso di rispondere alla chiamata per commemorare i nomi della sua famiglia e dei suoi antenati. Tuttavia, sua figlia Mulan era preoccupata per la salute di suo padre, quindi con la sua riluttanza, decise di usare il nome del suo fratellino per rispondere alla chiamata.

A causa dell'arduo addestramento militare e della paura di scoprire la sua vera identità, I mesi saranno molto difficili per Mulan. Tuttavia, dopo molte battaglie, Hua Mulan si rese conto di quanto sia importante continuare a combattere per proteggere la sua famiglia e la sua casa. Dopo dodici anni di combattimenti e imprese incredibili, Mulan fu nominata generale dell'esercito del nord e in seguito divenne il comandante dell'esercito del nord, pur continuando a nascondere il fatto che era una donna.

Grazie a Mulan, la guerra finì e Mulan sconfisse il famosissimo generale degli Unni sul

campo di battaglia. Dopo essere tornata in Cina, ha ricevuto l'onore dell'impero e ha ottenuto la posizione di funzionario di alto rango, ma si è rifiutata di tornare dal padre malato. A causa di una disputa con un anziano comandante e scoprendo la sua vera identità, il comandante fece del suo meglio per rifiutare di lasciare che Mulan desse sua figlia in sposa a Mulan. Alla fine, il generale era molto arrabbiato ed è arrivato a casa di Mulan, dove ha scoperto la vera identità della ragazza. Nonostante sia stata scoperto, il generale la ammirava ancora di più.

LIU Xuanshuo


Jeanne D'Arc


C’era una volta in Francia…

C'era una volta, nata nel 1412, una bambina di nome Giovanna. Questi genitori erano contadini benestanti. Giovanna credeva molto in Dio. A tredici anni credette di sentire delle voci provenienti da Dio che le dicevano di liberare la Francia e salvare il Delfino. In seguito decide e riesce a partire per fare quest' impresa e con l'aiuto dei soldati vestendosi da uomo perché era proibito alle donne di fare la guerra. Inoltre dopo aver visto il Delfino, fu accusata di essere una strega per aver detto che sentiva delle voci. Purtroppo finirà per essere esaminata e bruciata viva, ma finirà per essere sempre una figura imprescindibile della storia di Francia, fino ad oggi.

KHODABUX Selman


Valentina Vladimirovna Tereshkova


C’era una volta in Russia…

Valentina Vladimirovna Tereshkova (in russo: Валентина ВладимировнаТерешкова). è nata il 6 marzo 1937 a Maslennikovo è la prima donna a volare nello spazio. Tereshkova è entusiasta quando apprende l'impresa del suo connazionale Yuri Gagarin, il primo uomo ad aver volato nello spazio durante la missione Vostok 1 che ha avuto luogo il 12 aprile 1961. Sogna anche di volare. Era sola a bordo della sua navicella spaziale Vostok 6, decollata il 16 giugno 1963 dal cosmodromo di Baikonur, trascorse quasi tre giorni in orbita basa come parte di un volo congiunto con Valeri Bykovski lanciato su un fianco a bordo del Vostok 5 è stato spedito due giorni fa. Durante il volo, Valentina Tereshkova ha girato intorno alla Terra 48 volte, scattando foto e prendendo appunti. Rimase nello spazio per 2 giorni, 22 ore e 41 minuti prima di tornare sulla Terra il 19 giugno 1963. È la più giovane (26 anni) e anche l'unica donna ad aver svolto un'unica missione nello spazio (tutte le altre donne... accompagnate nei loro voli da altri astronauti). Queste due missioni segnano la fine del programma Vostok che ha permesso all'Unione Sovietica di dimostrare un'apparente superiorità nella corsa allo spazio che all'epoca si opponeva agli Stati Uniti. La fuga di Tereshkova ebbe ripercussioni internazionali e successivamente Tereshkova, un'ardente comunista, sarebbe stata usata come portabandiera del regime sovietico e simbolo della liberazione delle donne nel mondo socialista.

VREMES Nadejda


Linzy Bacbotte


C’era una volta alle Mauritius...

Nata nel 1978 da una famiglia modesta il cui nonno materno era un violinista, Linzy ha preso parte a un coro dall'età di 7 anni sotto la guida del suo padrino chitarrista. Ha vinto lo Star 2000 e ha iniziato rapidamente una carriera. A 21 anni è partita per la Francia per registrare il suo primo singolo.

Nel 2003, ha firmato il suo primo album Saken so valer alle Mauritius ed è diventata una delle più grandi voci della sega mauriziana. Seguirà Breathe Again, un mix di sega e reggae. È successo. Linzy iniziò una carriera internazionale e partì per cantare le sue composizioni in Sud Africa, Reunion, Zanzibar ... Decorato dal Presidente della Repubblica ed elevato al rango di MSK per la promozione dell'arte e della cultura in Nel 2009, Linzy Bacbotte ha vinto la menzione speciale della giuria nell'ambito del Gender Summit Award nel 2011 in Sud Africa e ha ricevuto due volte il Best Female Vocalist Award assegnato da Radio Plus (2009-2010).

Linzy è apparsa nel musical West Side Story nel 2012 e alla Conferenza FIFA alle Mauritius nel 2013. È una sostenitrice dei diritti delle donne e dei bambini, un'artista intera e impegnata, Linzy divide la sua vita tra la sua famiglia e la suacarriera. Appassionata di cucina, sogna di aprire un ristorante.

Ha fatto molta strada e attualmente non è solo una cantante, ma anche un'attrice e un allenatrice vocale. Oggi è un'artista che non si presenta più; la sua popolarità è aumentata vertiginosamente con le sue apparizioni televisive, spettacoli e bella voce. Sia che canti sega, sia che metta il suo timbro eccezionale su risonanze di reggae, soul o opera, Linzy sa come conquistare il cuore dei suoi ascoltatori.

DUSMAOUD Ghawsia


Simone Veil


Simone Veil era una ministra della salute. Lei era una feminista che combatteva le ingiustizie contro le donne. Lei ha difeso la legge per l’interruzione volontaria della gravidanza (IVG) votata il 17 gennaio 1975. É molto popolare per la lotta per i diritti delle donne.

ARIG Dounia



Emmeline Pankhurst

Emmeline Pankhurst è nata a Manchester il 15 luglio 1858 ed è morta il 14 giugno 1928. E stata una politica femminista britannica.

É stata una pioniera nella lotta per i diritti delle donne da quando ha creato l’Unione sociale e política delle donne (WSPU). La sua lotta con le Suffraggette ha contributo al diritto di voto delle donne in Inghilterra dall’età di 21 anni nel 1928.

Grazie Emmeline!

ADJETEY Koko


George Sand


C’era una volta in Francia…

C'era una volta una donna che voleva lottare per la sua indipendenza e per la repubblica. George Sand, il cui vero nome era Aurore Dupin, nacque a Parigi, la città delle luci, il 1° luglio 1804. Perso il padre all'età di quattro anni, è cresciuto in campagna, con la nonna, a Nohant, non lontano da Châteauroux. Amava scrivere, ma nella società in cui si trovava, solo gli uomini potevano diventare scrittori, così un giorno decise di fingere di essere un uomo, ispirata dal nome del suo amante segreto, Jules Sandeau, per diventare... George Sand !

Nel maggio del 1832 pubblicò il suo primo romanzo Indiana e, Valentine dello stessoanno, in cui difendeva con ardore il diritto alla passione delle donne e si opponeva a tutte le oppressioni di cui erano vittime. Ben presto il talento del giovane scrittore fu riconosciuto, senza sapere che si trattava di una donna, shhh. In seguito anche George Sand avrebbe parlato con Victor Hugo, mantenendo una grande amicizia con lo scrittore, anche se non si sono mai incontrati. Inoltre, le lettere che ha scambiato con i suoi successivi amanti si aggiungono alla monumentale opera letteraria di Sand "George Sand Lettere". Alla fine della sua vita si affezionò particolarmente a Gustave Flaubert, che difese per iscritto nella stampa. Dopo aver trascorso gran parte della sua vita con una piuma in mano, George Sand morì a Nohant all'età di 72 anni. Questa donna ha fatto la storia dimostrando che le donne possono avere lo stesso talento degli uomini e che dobbiamo sempre credere nei nostri sogni anche se tutti ci dicono che non ce la faremo mai.

TIRELLI Léa

Posts à l'affiche
Posts Récents
Archives
Rechercher par Tags
Pas encore de mots-clés.
Retrouvez-nous
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© Cité scolaire Henri Wallon

146 rue Jacques Salvator
93290 Aubervilliers

01 48 11 18 20